Il cattolicesimo nelle lettere postpaoline. Una religione alla prova dei tempi

Il cattolicesimo nelle lettere postpaoline. Una religione alla prova dei tempi

di Alessandro Sacchi

Editore Youcanprint Self-PublishingMilano 2016 - pagine 110 - € 12,00

 

Una chiesa di cui è rimasta solo la facciata. Quanto è capitato alla cattedrale di San Paolo a Manaus rappresenta simbolicamente quella che, secondo molti dei nostri contemporanei, è la situazione della Chiesa cattolica di oggi: una bella facciata, simbolo di antichi splendori, meta di turismo religioso, senza però un messaggio credibile per il mondo attuale. Ma è proprio così? Dietro la facciata c'è il vuoto o un messaggio che non accetta più di essere chiuso tra gli angusti confini di un edificio? Per rispondere a questa domanda è necessario riandare alla svolta che il movimento cristiano ha avuto alla fine del primo secolo. Essa è attestata da alcune lettere del Nuovo Testamento in cui appare per la prima volta quella forma di cristianesimo che ha preso il nome di "cattolicesimo". Oggi è necessario prendere coscienza di questa svolta per poter risalire all'indietro rispetto a questi documenti e riscoprire la "buona notizia" di Gesù, di cui il mondo contemporaneo ha ancora un estremo bisogno.

 

Alessandro Sacchi, presbitero del Pontificio Istituto Missioni Estere, ha conseguito la laurea in Scienze Bibliche presso il Pontificio Istituto Biblico di Roma e ha insegnato per diversi anni esegesi biblica nello studentato del suo Istituto. È stato anche docente  nel Seminario Regionale di Hyderabad (India) e all'Universtà Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Autore di numerose pubblicazioni di carattere biblico.

  • Creato il .
Condividi
FaceBook  Twitter  

© Copyright Pontificio Istituto per le Missioni Estere - P.I.M.E.

Direzione Generale: Via Monte Rosa, 81 20149 Milano - Italia - Tel. 02 438201 Fax 02 43822699