Skip to main content

SANTI E BEATI

A partire da sinistra i Padri Manna, Mazzucconi, Vergara, Crescitelli e Vismara

A partire da sinistra i Padri Manna, Mazzucconi, Vergara, Crescitelli e Vismara

Nelle file del PIME è annoverato un santo, P. Alberico Crescitelli, martirizzato in Cina durante la rivolta dei Boxer. Nato ad Altavilla Irpina (Avellino) nel 1863, a 17 anni era entrato nel Pontificio Seminario dei Santi Pietro e Paolo per le Missioni Estere. Nel 1887, poco prima di partire per la sua destinazione, lo Shaanxi meridionale, restò bloccato nel paese natale a causa di un'epidemia di colera, nella quale si prodigò con grande generosità. Raggiunta con un viaggio avventuroso la Cina, si dedicò ai cristiani del fiume Han e si spinse in altre località, suscitando molte conversioni. Nel 1900 rimase vittima della rivolta contro gli occidentali, missionari inclusi. Dato che gestiva un asilo per bambini poveri, venne ingiustamente accusato di essere un artefice delle privazioni alimentari che la popolazione subiva. Il malcontento si concentrò, ingiustamente, su di lui. Bloccato dentro la dogana di Yentsepien, venne torturato, ucciso, fatto a pezzi e gettato nel fiume. È stato canonizzato nel 2000 da Giovanni Paolo II.
 
Dell’Istituto sono anche cinque sacerdoti dichiarati Beati: Giovanni Battista Mazzucconi (1826-1855), martire in Oceania, beatificato nel 1984; Paolo Manna (1872-1952), fondatore della Pontificia Unione Missionaria del Clero e dei Religiosi, proclamato nel 2000; Clemente Vismara (1897-1988), missionario in Birmania (oggi Myanmar), beatificato nel 2011; Mario Vergara (1910-1950), martirizzato assieme a Isidoro Ngei Ko Lat (1918-1950) – laico suo catechista locale che si era formato con i missionari del PIME – beatificato con lui nel 2014; Alfredo Cremonesi (1902-1953), martire in Birmania, beatificato nel 2019.
 
Tre, invece, sono i Venerabili: Angelo Ramazzotti (1800-1861) Oblato di Rho, Fondatore dell’Istituto, Vescovo di Pavia e Patriarca di Venezia; Felice Tantardini (1898-1991), missionario laico, per lunghi anni attivo in Birmania, e Carlo Salerio (1827-1870), presbitero missionario in Oceania e fondatore delle Suore della Riparazione.
 
In cammino verso la beatificazione vi è anche il Servo di Dio Silvio Pasquali (1864-1924), sacerdote missionario in India e fondatore delle Suore Catechiste di Sant'Anna.