Brasile - P. Antônio Carlos Nunes (1954-2021)

Ieri pomeriggio, domenica 14 febbraio, alle 16.30 (ora di San Paolo), è morto presso l’ospedale Santa Cruz di San Paolo, il nostro caro confratello p. Antônio Carlos Nunes (p. Toninho). Da più di dieci giorni era ricoverato presso il reparto di terapia intensiva, a causa dell’infezione da Covid-19 e le sue condizioni, apparse subito gravi, sono progressivamente peggiorate. Aveva 66 anni.

Padre Toninho, nasce a Assis (Stato di San Paolo – BR, diocesi di Assis) il giorno 10 dicembre 1954 da José Bento e Aparecida Servilha. Entra nel PIME nel 1977 a Londrina (Paraná – BR), compie gli studi di filosofia nel seminario diocesano di Londrina, come studente del PIME e completa il percorso formativo con gli studi teologici nel Seminario dell’Istituto a Florianopolis (Santa Catarina – BR), il 18 dicembre 1981emette la Promessa Definitiva di aggregazione al PIME e il giorno 11 dicembre 1982, a Vila Prudenciana – Assis, nella chiesa dedicata a N. S. di Fatima, viene ordinato presbitero per l’imposizione delle mani di Mons. Antonio de Sousa, vescovo diocesano di Assis. Nell’invito al rito di ordinazione e alla prima santa Messa, p. Toninho comunicava a tutti anche la sua prossima partenza per la missione, facendo sue le parole della Dichiarazione di Puebla: “finalmente è arrivato il momento per l’America Latina di intensificare il servizio fra le Chiese Particolari e di spingersi al di là delle proprie frontiere, ad gentes. Certamente anche noi, qui, abbiamo bisogno di missionari, ma dobbiamo dare dalla nostra povertà” …per la Costa d’Avorio. In Costa d’Avorio, rimarrà per quasi 20 anni. Nel 2002, viene richiamato in Brasile Sud, dove viene eletto nel 2004 Superiore Regionale. Durante i lavori della XIII Assemblea Generale (2007) diventa membro della Direzione Generale come Consigliere Generale, viene poi nominato anche Superiore Delegato della Delegazione Generalizia. Terminato il mandato, ritorna in Brasile dove assume prima l’incarico di Rettore del Seminario filosofico di Brusque e successivamente la nomina di parroco della parrocchia san Francesco Saverio a Vila Missionária (diocesi di Santo Amaro, San Paolo). Attualmente, svolgeva il servizio di Consigliere Regionale, di Economo della Circoscrizione e di rettore della Casa Regionale a San Paolo.

Padre Pedro Facci lo ricorda così: “Una volta ricordo di aver un quado in una delle nostre case, era un quadro con un tramonto sul mare e con una frase di san Giovanni della Croce, scritta più sotto ′alla sera della vita saremo giudicati sull'amore′. Credo che padre Tonino abbia vissuto concretamente l'amore come servizio e, in questi ultimi anni, nel servizio in particolare all’Istituto, che ha sempre amato. Quanti gesti concreti di amore: dall' andare all'aeroporto a qualunque ora a prendere i confratelli perché, lui diceva, quando qualcuno arriva e trova uno ad aspettarlo è tutto contento′, al servizio concreto di mandare i soldi al più presto ai vari confratelli in missione quando li richiedevano, dal farti trovare la casa regionale con frutta, verdura, carne senza lasciarti mancare nulla, al correre al capezzale di qualche persona ammalata e essere presente al momento  del funerale perché, diceva lui, ′è lì dove il sacerdote deve mostrare tutta la sua carità pastorale′. Oggi siamo noi presenti al funerale di padre Tonino per dirgli con tutto il nostro cuore grazie, quel grazie di cui tutti noi abbiamo bisogno per dare alla nostra vita e alla nostra missione, una speranza, un incentivo, un aiuto in amicizia”.

  • Creato il .
Condividi
FaceBook  Twitter  

© Copyright Pontificio Istituto per le Missioni Estere - P.I.M.E.

Direzione Generale: Via Monte Rosa, 81 20149 Milano - Italia - Tel. 02 438201 Fax 02 43822699