170 anni intensi

La nostra è una storia
d'avventura e d'amore

170 ANNI INTENSI

30 luglio 1850
Su intuizione di Mons. Angelo Ramazzotti (sacerdote milanese, poi vescovo di Pavia, quindi Patriarca di Venezia), nasce a Saronno il Seminario Lombardo per le Missioni Estere.
1852
Parte per la Melanesia (oggi Papua Nuova Guinea) il primo gruppo di missionari, formato da cinque sacerdoti e due catechisti, ossia laici. La spedizione si rivelerà un fallimento e si concluderà con il martirio nel 1855 di P. Giovanni Mazzucconi. Nei decenni successivi il PIME apre missioni in alcuni Paesi dell’Asia (nel 1855 India e Bangladesh, nel 1858 Cina e nel 1868 Birmania, oggi Myanmar).
23 dicembre 1871
Monsignor Pietro Avanzini fonda a Roma il Pontificio Seminario dei Santi Apostoli Pietro e Paolo per le Missioni Estere, con caratteristiche identiche al seminario milanese.
1911
Il 13 ottobre nasce il seminario a Monza. Nell'aprile 1912 si trasferisce nella sede attuale.
1926
Dopo un cammino parallelo, data l’affinità di carisma e di impostazione, i due istituti vengono fusi, dando origine al PIME. Artefice dell'unificazione Pio XI. Alla guida dell'Istituto, nei primi dieci anni di vita, è P. Paolo Manna, una tra le figure più significative nella storia della Chiesa missionaria italiana.
1937
Per la prima volta, il PIME apre una missione in un territorio fuori dall’Oriente, a Neghelli, in Etiopia. Dieci anni dopo missionari del PIME arrivano in Guinea-Bissau.
1946-1947
Il PIME avvia una presenza nelle Americhe (Brasile e Stati Uniti). In precedenza l’Istituto aveva operato per alcuni anni, nella seconda metà del XIX secolo, in Colombia (1856-1896) e in Messico (Baja California).
3 marzo 1958
Il cardinale Angelo Roncalli, allora Patriarca di Venezia (di lì a pochi mesi Papa Giovanni XXIII), trasferisce le spoglie di Mons. Ramazzotti a Milano. In questa occasione definisce il PIME «la creazione missionaria più insigne in terra d'Italia in quest'ultimo secolo».
1958
Il 21 aprile viene aperto il seminario in Brasile, a São Paulo.
1950-1973
Dopo l’espulsione di numerosi missionari da Cina e Birmania, il PIME apre una serie di missioni in altri Paesi asiatici (nel 1950 Giappone, nel 1968 Filippine e nel 1972 Thailandia) e africani (nel 1967 Camerun e nel 1973 Costa d’Avorio).
1971-1972
Il VII Capitolo generale dell’Istituto provvede all’aggiornamento post-conciliare secondo lo spirito del Vaticano II: un fatto unico nella storia del PIME.
1981
I missionari del PIME ritornano in Papua Nuova Guinea, 134 anni dopo il tragico epilogo della prima spedizione missionaria dell’Istituto in Melanesia.
1989
Ammettendo personale proveniente da altri Paesi senza più vincoli di sorta, il PIME dà il via alla internazionalizzazione dell’Istituto.
1990-1992
Il PIME allarga la sua presenza in Asia e America (nel 1990 Cambogia e nel 1992 Messico).
1993
Viene aperto il seminario a Pune, in India.
1999
Viene aperto il Seminario Teologico Internazionale a Tagaytay, nelle Filippine. Oggi chiuso, rimane solo il Seminario di Monza per lo Studio Teologico Missionario e Seminario di Teologia.
2006
Il PIME apre la sua prima presenza in nord Africa, in Algeria.
2010
Viene aperto il seminario in Camerun, a Yaoundé.
2016
La missione del Camerun viene estesa anche in Ciad.
2019
Il PIME allarga la sua presenza in nord Africa e apre una missione in Tunisia.

© Copyright Pontificio Istituto per le Missioni Estere - P.I.M.E.

Direzione Generale: Via Monte Rosa, 81 20149 Milano - Italia - Tel. 02 438201 Fax 02 43822699