Pochi minuti, ma una testimonianza efficace e, soprattutto, che ha raggiunto un pubblico di notevoli dimensioni in Brasile. Il riferimento è all’apparizione televisiva, domenica 2 dicembre, di padre Sisto Magro, missionario del Pime in Amapà, dove da anni opera nella Pastorale della terra in difesa degli ultimi. Padre Sisto è stato intervistato da un giornalista nel contesto di un servizio di 13 minuti mandato in onda all’interno della popolare trasmissione “Fantastico” su Rede Globo, una delle più diffuse del Brasile.

Il servizio, un reportage sul campo, era dedicato alla situazione difficile della popolazione contadina dell’Amapà, stritolata dallo strapotere delle multinazionali che cercano in ogni modo di impossessarsi della terra e delle risorse naturali, anche ricorrendo a vie illecite.

L’ Amapà è uno dei principali Stati del Nord del Brasile, dove la foresta amazzonica copre gran parte della superficie, solcata dal maestoso Rio delle Amazzoni. Il governo centrale ha avviato progetti di riassegnazione delle terre, in passato di sua proprietà, realizzando il progetto “Terra Legal”. A beneficiare del programma non sono stati, però, i contadini che tradizionalmente abitano queste regioni ma grandi gruppi economici brasiliani e stranieri. I piccoli agricoltori sono, così, diventati oggetto di intimidazioni da parte delle grandi aziende, che li considerano un ostacolo al raggiungimento del loro unico obiettivo, cioè lo sfruttamento delle terre e dei fiumi della regione per massimizzare i propri profitti.

Da anni padre Sisto è impegnato per dare alla popolazione locale l’aiuto necessario, sia in termini di assistenza che di consulenza legale, per garantire la difesa delle proprie terre dalle speculazioni delle aziende multinazionali. Ed è ciò che ha raccontato brevemente anche nella sua intervista a “Fantastico”, che sui social ha suscitato molte reazioni e grande consenso.

Per ottenere gli scopi per cui si batte, padre Sisto visita costantemente gli assentamentos, ossia le colonie agricole create dal Governo: è uno dei modi concreti con cui il missionario cerca di farsi vicino ai poveri. La Commissione Pastorale della Terra (CPT) è nata nel 1975 proprio come strumento della Chiesa brasiliana per rispondere alla questione della riforma agraria, uno dei temi più scottanti del Brasile e ai problemi dei senza terra o dei contadini che, pur avendo la terra, soffrono però l’isolamento o la minaccia di perdere la terra a causa della voracità dei grandi proprietari.

Gli assentamentos sono di varie dimensioni, perché si compongono a volte anche di 100-150 lotti di terreno. La misura tipica di un lotto, che viene assegnato a ciascun contadino, è di 50 ettari. Il contadino ci vive con la sua famiglia e coltiva la terra. Inizialmente riceve dei crediti dallo Stato, una specie di finanziamento per poter avviare la produzione del raccolto che, se tutto va bene, potrà successivamente vendere. Al centro di ogni assentamento c’è di solito il villaggio con le abitazioni, la scuola elementare, un piccolo ambulatorio medico, qualche bottega; da lì poi si diramano i vari lotti che possono essere, per i più fortunati, a 2-3 chilometri di distanza, ma per altri fino a venti chilometri.

Chi risiede negli assentamentos deve affrontare condizioni di vita a dir poco disagevoli. È vero che il Governo brasiliano ha investito molto nella riforma agraria, ma spesso le opere fatte non corrispondono ai capitali effettivamente investiti, perché i fondi si sono dispersi per altri canali (soprattutto a causa della corruzione dilagante): strade realizzate solo per metà e ponti in legno, di scarsa qualità, perché l’azienda appaltatrice ha voluto arricchirsi disonestamente….

Per la gente che vive negli "assentamentos", i problemi sono tanti: dalle comunicazioni, praticamente inesistenti o non percorribili, alla difficoltà di produrre i raccolti e venderli per recuperare le spese, dalla mancanza di corrente elettrica e di acqua all’impossibilità di mandare a scuola i bambini. Per questo padre Sisto e i suoi collaboratori continuano a combattere la loro “buona battaglia”.

 Qui il link al servizio https://www.youtube.com/watch?v=SzHvo6aDdEw

Condividi
FaceBook  Twitter  

 

 

SCHEGGE DI BENGALA

Il Blog di P. Franco Cagnasso

LETTERA DALLA MISSIONE

Il Blog di P. Silvano Zoccarato

JSN_TPLFW_GOTO_TOP

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Leggi di più