Si intitola “Seeds of Life” (Semi di vita”), sottotitolo “Lives offered to Jesus Christ and to China. Profiles of Pime and Chinese Martyrs in Henan and Shaanxi”. (ovvero “Vite offerte a Gesù e alla Cina. Profili di martiri del Pime e della Cina in Henan e Shaanxi”). Lo hanno curato i padri Gianni Criveller e Mario Marazzi. Il libro è in cinese e questo ha richiesto tanto lavoro da parte dei curatori. Che spiegano: «L'importanza di tutta l'operazione sta proprio in questo: mettere i lettori cinesi, in particolari quelli provenienti dalle ex missioni del Pime, di poter leggere queste storie, che prima non erano disponibili in lingua cinese».

Il libro, da poco dato alle stampe a Hong Kong, è dedicato a sei missionari del Pime uccisi in circostanze drammatiche negli anni 1941-42 e promuoverne, se possibile, la casa di beatificazione. I missionari in questione sono: Cesare Mencattini, Antonio Basrosi, Mario Zamardi, Bruno Zanella, Gerolamo Lazzaroni, Carlo Osnaghi. Ai sei missionari martiri, sono stati aggiunti i profili di San Alberico Crescitelli (ucciso per la fede nel 1900 nello Shaanxi), di un sacerdote cinese di Kaifeng ucciso nel 1943 e del catechista di p. Osnaghi, che ha voluto seguire il suo missionario fino alla morte.

Il titolo della pubblicazione riprende le parole che Gesù ha detto mentre stava per offrire la propria vita in sacrificio per la salvezza del mondo: “Se il chicco di grano caduto in terra non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto” (Gv 12,24). Gesù non ha esitato a proporre lo stesso ideale ai discepoli, che egli inviava ad annunciare la Buona Novella a tutte le genti “Chi perderà la propria vita per causa mia e del vangelo, la salverà” (Mc 8,35).

I brevi ritratti presentati nel libro sono di persone che hanno realizzato questo ideale. Essi erano innamorati di Gesù. La morte li ha trasformati in semi di vita per la causa del vangelo in Cina.

L’idea di pubblicare il libro è nata dagli “Amici dei martiri in Cina” un gruppo informale e spontaneo, guidato da Walter Belingheri di Colere (Bergamo, paese natale di Gerolamo Lazzaroni). Il gruppo, che intende tenere viva la memoria di sei missionari del Pime, ha anche sovvenzionato parte dell’iniziativa.

Padre Ferruccio Brambillasca, superiore generale del Pime, in visita a Hong Kong, ha incoraggiato questa iniziativa. I padri Mario Marazzi e Gianni Criveller si sono assunti l’onere di portare a compimento l’iniziativa.

Il testo si apre con una prefazione di padre Franco Cagnasso sul significato cristiano del martirio. Segue una scheda sulla situazione socio-politica della Cina alla fine del secolo XIX (a cura di padre Sergio Ticozzi). Viene poi presentata la figura di san Alberico Crescitelli.

Una nuova scheda sulla situazione socio-politica della Provincia di Henan nel 1941 (anche questa a cura di padre Ticozzi) introduce i profili dei sei martiri del Henan. Correda il tutto un inserto fotografico di quattro pagine, con immagini riguardanti i martiri, più notizie e immagini circa il catechista di p. Osnaghi e di un prete della diocesi di Kaifeng, pure martiri.

Il libro è stato curato, come detto, da Gianni Criveller e Mario Marazzi; adattando materiale preso da un libro di Mariagrazia Zambon con i profili dei martiri del Pime, tradotto in inglese da Steven W. Baumbusch. Viene pubblicato dalla Hong Kong Catholic Truth Society in due diverse edizioni. Nel dicembre 2016 è uscita quella in ideogrammi semplificati, destinata a lettori della Cina continentale. In aprile 2017 uscirà quella in ideogrammi tradizionali, per lettori di Hong Kong, Macao e Taiwan.

 

Nella foto il seminario di Kaifeng (Henan)

Condividi
FaceBook  Twitter  

 

 

Mondo e Missione

SCHEGGE DI BENGALA

Il Blog di P. Franco Cagnasso

LETTERA DALLA MISSIONE

Il Blog di P. Silvano Zoccarato

Vai all'inizio della pagina