P. MAURILIO MARITANO (1931-2017)

ITS 58-69; BRS 69-15; DEGE 16-17; BR 17

Venerdì, 15 settembre 2017, alle ore 18:30 (ora locale) presso l’ospedale di Londrina, Brasile, per insufficienza respiratoria, è morto p. Maurilio Maritano, di 86 anni. È stato missionario in Brasile per 48 anni.

Era nato a Cumiana, in provincia di Torino, il 19 aprile 1931, fratello di Mons. Giuseppe Maritano, vescovo di Macapà. Emette il giuramento il 28 giugno 1957. Ordinato a Milano dal card. G. B. Montini il 21 giugno 1958, dopo diversi anni di servizio in Italia (Cervignano, Treviso, Genova), è destinato al Brasile Sud (1969), nella zona metropolitana di San Paolo, dove svolge l’attività missionaria per tutto il resto della vita.

Dopo lo studio del portoghese ad Assis, svolse il ministero pastorale a Porecatú e a Vila Joaniza, nella periferia di San Paolo, istituendo varie comunità, che in seguito divennero parrocchie. Per molti anni fu presidente della Caritas diocesana dando speciale attenzione ai “bambini di strada” e istituendo due centri per loro: Casa Emaús e Casa Betania. Nel mese di ottobre 1985 si trasferì nella comunità di S. Giovanni Battista vivendo tra i poveri. Nel 1987 fu invitato dalla Conferenza Episcopale Brasiliana a insegnare, nella capitale Brasilia, corsi di Missiologia e di Inculturazione per i missionari che si preparavano a lavorare in Brasile, cosa che fece fino al 1991 quando gli fu affidata la parrocchia di Vila Missionaria. Nel 1996, su richiesta del superiore regionale, riattivò e ristrutturò il CESPAT (Centro Social Padre Aldo da Tofori) rendendolo un centro di formazione professionale per ragazzi e giovani poveri. Nel 2001 divenne parroco della parrocchia di Santa Chiara e San Francesco, nel settore di Pedreira, pur continuando la sua collaborazione con il CESPAT. La sua attività in campo educativo gli meritò il titolo di “Cittadino della Città di S. Paolo” (2003).

Nel 2015, a causa delle precarie condizioni di salute, si era trasferito e viveva presso la Casa Regina degli Apostoli, a Ibiporã, Paranà.

Il funerale sarà celebrato domenica 17 settembre 2017, alle ore 10:00, nella parrocchia di San Raffaele a Ibiporã e la salma sarà poi sepolta nel cimitero di Ibiporã.

Ricordiamolo nelle nostre preghiere.

TEMPERINI ALDO (1926-2018)

ITS 51-55; GP 55-60; USA 60-61; GP 61-18

Oggi, 3 febbraio 2018, alle prime ore del mattino in Giappone, presso la nostra Casa di Cura “Rosario No Sono Sisaikan” a Saga, Giappone, è morto P. Aldo Temperini, di anni 91.

Nato il 3 dicembre 1926 a Venezia, presso la parrocchia di San Francesco di Vigna, entra prima nel Seminario Patriarcale di Venezia dove frequenta il ginnasio e il liceo. Passa poi al PIME il 3 gennaio 1948 a Milano. Emette il giuramento perpetuo il 24 giugno 1950 ed è ordinato sacerdote il 1° luglio 1951 a Milano dal card. I. Schuster. É vice-rettore a Monza fino al 1955, anno in cui parte per il Giappone dove, dopo lo studio della lingua, viene destinato nella diocesi di Yokohama, a Kofu. Nel 1960 è chiamato a svolgere un servizio all’Istituto presso il seminario del PIME di Newark, Ohio, negli Stati Uniti, e vi rimane per un anno. Nell’ottobre del 1961 è di nuovo in Giappone prima a Saga e poi a Tosu. Nel 1971 si reca in Italia perché nominato membro della Commissione in preparazione dell’Assemblea Straordinaria (1971-72).

Nel febbraio 1972 ritorna a Tosu fino alla sua nomina come Superiore della Circoscrizione Giappone, quando si trasferisce a Tokyo (dal 1972 al 1975). Ritorna poi all’attività pastorale missionaria prima a Kofu (1975), poi a Kashima (1985) e infine a Taku (1991-2011). Nel 2005 è anche aiuto cappellano all’Opera “Rosario No Sono Sisaikan” e nel 2011 cappellano residente a Saga per l’Opera dei Cavalieri della Santa Madre.

Negli ultimi anni risiedeva presso la Casa di Cura “Rosario No Sono Sisaikan” a Saga.

Le Esequie di P. Temperini si terranno presso la Chiesa Cattolica di Saga.

Veglia Funebre:

Lunedì 5 Febbraio ore 19:00 presieduta dal Parroco della Chiesa di Saga P. Shitamachi

Funerali:

Martedì 6 Febbraio ore 10:30 presieduta dal Vescovo di Fukuoka Mons. Dominic Ryoji Miyahara

Ricordiamolo nelle nostre preghiere.

È morto il fratello maggiore di P. Vijay Kumar Rayarala, Superiore della Regione India.
Al momento non abbiamo altre informazioni.

Preghiamo per lui e per la sua famiglia.

P. AUGUSTINE PALETT (1942-2017)

IN 72-02; PNG 02-05; IN 05-17

Si comunica che dopo alcuni giorni di ricovero presso ilLuigi Pozzoli Memorial Hospitaldi Eluru, India, sabato 11 marzo, alle ore 22.45 è deceduto P. Augustine Palett, di anni 74.

Nasce a Kanjirathanam, nello stato del Kerala, India, il 20 settembre 1942. Entrato nell’Istituto, nel 1963 viene inviato al seminario del PIME a Maryglade negli USA per gli studi di college e di teologia. Emette il giuramento il 25 febbraio 1972 ed è ordinato il 27 maggio 1972 a Milano. Viene destinato alla missione di Jalpaiguri, nel nord India, ma prima gli viene chiesto di continuare gli studi a Pune, conseguendo la licenza in teologia con la tesi “Ingiustizia sociale e impegno cristiano in India” (1974).

Dopo un primo servizio ad Eluru come responsabile di un ostello per ragazzi, passa a Mumbai come procuratore, ma freme del desiderio lasciare Mumbai e lavorare a Benares, soprattutto dopo aver sentito che esiste un gruppo PIME che intende andare là. Il progetto però non viene realizzato e ritorna in Andhra Pradesh, impegnandosi nella costruzione e gestione di un nuovo ostello per ragazzi ad Akividu. Dal 1994 al 2002,per due mandati, ricopre l’incarico di Superiore Regionale dell’India.

Nel 2002, nonostante l’età avanzata, si mette a disposizione dei superiori per essere destinato alla Papua Nuova Guinea, dove rimane solo tre anni, a causa della salute precaria. Nel 2005, ritorna in India, risiedendo nella parrocchia di Nostra Signora di Velankanni, a Irla, nell’arcidiocesi di Mumbai. Nel febbraio 2017, per l’aggravarsi della malattia, ha dovuto lasciare la parrocchia e trasferirsi ad Eluru, presso l’ospedale Luigi Pozzoli Memorial.

I funerali avranno luogo lunedì 13 marzo alle ore 11:00 presso la cappella del St. Xavier Boarding in Eluru. La salma proseguirà per la sepoltura al cimitero diGunadala, Vijayawâda.

Ricordiamolo nella nostra preghiera.

P. Michele Brambilla, Superiore Regionale del Bangladesh, comunica che martedì 1 dicembre, alle 15.30, ora italiana, spirava la signora Anisia Speziale, di 86 anni, sorella di padre Arturo Speziale.
Il decesso, dopo circa due settimane di malattia, è stato causato da una ischemia.
Un ricordo nella preghiera.

P. ALFONSO BASSAN (1923-2018)

ITS 50-60; ITM 64-84; GG 84-91; DE.GE. 91-12; IT 2012-15; DEGE 15-18

Oggi, 8 aprile 2018, domenica della Misericordia, alle ore 11:15, p. Alfonso Bassan, è morto presso la nostra Casa di Rancio di Lecco. Avrebbe compiuto 95 anni il prossimo mese di luglio.

Nasce il 26 luglio 1923 a Loreo, RO, diocesi di Chioggia. Entrato nel P.I.M.E. nel 1938, compie gli studi filosofici a Monza e quelli teologici a Milano. Emette il giuramento perpetuo il 26 giugno 1949. Ordinato sacerdote dal card. I. Schuster a Milano il 25 giugno 1950 prosegue gli studi di diritto canonico alla Pontificia Università Gregoriana a Roma e vi si laurea nel 1957. In seguito, insegna nello studentato del P.I.M.E. a Milano (1955-59) e a Gaeta (1962-65). Nel 1961 è chiamato a fare parte della Commissione di esperti per la revisione dei Calendari e dei Propri diocesani e religiosi costituita dalla S. Congregazione dei Riti dopo la pubblicazione del Nuovo Codice delle rubriche. Conseguito il dottorato in filosofia all’Università degli Studi di Napoli (1972), insegna religione a Gaeta, ad Aprilia e a Latina. D’accordo con la Direzione Generale, trascorre un periodo di tempo fuori dalle comunità del P.I.M.E. (1973-1976). Ottenuta la cattedra di lettere al liceo classico di Fondi (LT), risiede a Terracina presso i Cappuccini. Rientrato nel P.I.M.E., è rettore a Gaeta. Nel 1984 viene nominato Direttore dell’Ufficio Ricerche Storiche del P.I.M.E. a Roma e in seguito Postulatore Generale.

Fa un viaggio negli USA per raccogliere la documentazione relativa alla guarigione di P. Aldo Vinci che verrà considerata un miracolo e permetterà la beatificazione di P. Paolo Manna.

Ha al suo attivo, oltre alla biografia di Mons. Angelo Ramazzotti, alcune pubblicazioni di carattere giuridico.

Nel 2003, per motivi di salute dovette essere trasferito a Rancio di Lecco.

I funerali si svolgeranno martedì 10 aprile, alle ore 9:30 presso la cappella della casa di Rancio di Lecco. Seguirà la sepoltura presso il cimitero del P.I.M.E. a Villa Grugana.

Ricordiamolo nelle nostre preghiere.

 

Oggi, mercoledì 2 dicembre 2015, alle ore 18.30, è morto all’Istituto Palazzolo, a Milano, dove era ricoverato da tempo, il nostro confratello P. Italo BAFFIONI, per arresto cardiocircolatorio.

Nasce a Pietrarubbia (Pesaro) il 28 giugno 1933. Dopo la scuola elementare, frequentata a Macerata Feltria (PS), nel 1946 entra in seminario a Pennabilli (Pesaro) e vi resta fino al ’50 frequentando medie e ginnasio, per poi trasferirsi al seminario regionale di Fano (PS), dove frequenta il liceo e il primo anno di teologia.

Nel 1954 passa al Seminario del PIME a Milano per completare gli studi teologici ed è ordinato prete il 21 giugno 1958 dal card. Montini. Un anno prima aveva fatto il Giuramento di Aggregazione all’Istituto con la promessa definitiva di obbedire alle sue Costituzioni.

Destinato ad Hong Kong, deve rientrare in Italia l’anno successivo (1959) per motivi di salute. Passati alcuni mesi a Velo d’Astico (Vicenza) è in Casa Madre a Milano per ministero, e vi resta un quinquennio (1960-’65).

Nel 1965 è inviato negli USA e risiede a Detroit nella Casa regionale, passandovi due anni in attesa di partire missionario in India.

Non riesce ad ottenerne il Visto ed è allora destinato al Brasile sud, dove lavora dal 1967 al 1972. Dal 1972 al 1985 è di nuovo in Casa madre a Milano per ministero.

Nell’85 i superiori tentano di nuovo una destinazione al Brasile e padre Italo va nell’Amazonas da dove ritorna l’anno seguente e dal 1987 risiede stabilmente in Casa madre al PIME di Milano.

La attività principale di padre Italo è stata la raccolta fondi per le missioni e ha composto un indirizzario tenuto aggiornato, anche contattando le persone fino a pochi mesi fa. Si è prodigato in quest’impegno con notevole dedizione personale.

Da un paio d’anni le condizioni fisiche e psichiche di padre Italo sono andate progressivamente peggiorando, si potrebbe dire da quando una persona volontaria che lo coadiuvava come segretaria è venuta a mancare a causa di una veloce malattia. La Signora Nora va ricordata con riconoscenza per  la capacità di assisterlo negli aspetti pratici e anche di relazione.

Padre Italo Baffioni muore la sera del 2 dicembre 2015 presso la Casa di cura dell’Istituto Palazzolo in Milano, dove ha trascorso gli ultimi tre mesi, visitato quotidianamente da un confratello del PIME.

I funerali hanno luogo nella chiesa del PIME San Francesco Saverio il 4 dicembre e poi la salma prosegue per la chiesa San Silvestro a Ponte Cappuccini di Pietrarubbia (Pesaro) dove i familiari organizzano una liturgia funebre prima di procedere alla cremazione secondo le volontà del defunto.

Ieri mattina, 26 dicembre 2016, è morto a Lecco P. Luciano Basilico, di anni 86.

Nato a Cogliate, Milano, il 14 marzo 1930, entra nel PIME a Vigarolo nel 1950. È ordinato presbitero a Milano il 7 aprile 1962. Nello stesso anno parte per la missione di Parintins, Amazzonia.

Dal 1963 al 1970 è coadiutore nella cattedrale di Parintins e insegnante nel locale collegio. Dal 1970 al 1980 lavora prima a Maués e poi a Manaus. Dal 1980 al 1983 è rettore di Villa Grugana e nel 1983 rientra a Manaus. Nel 2005 torna definitivamente in Italia e risiede a Villa Grugana. Ha trascorso gli ultimi anni nella nostra Casa di Lecco.

I funerali si svolgeranno domani, 28 dicembre, alle ore 9.30 nella Casa di Lecco. Sarà sepolto nel cimitero del PIME a Villa Grugana.

Ricordiamolo nella nostra preghiera.

P. SALVATORE DI SERIO (1923-2018)

BD 51-91; ITM 91-08; IT 08-16; DEGE 16-18

Oggi, 8 aprile 2018, domenica della Misericordia, alle ore 20:00, p. Salvatore Di Serio, è morto presso la nostra Casa di Rancio di Lecco per collasso circolatorio. Aveva 95 anni.

Nato ad Andria, BA, il 12 gennaio 1923, entra nel P.I.M.E. nel 1936. Emette il giuramento perpetuo il 21 giugno 1947. Ordinato sacerdote il 27 giugno 1948 parte da Venezia per Dinajpur il 20 marzo 1951. Svolge l’attività missionaria in diverse zone della missione a prevalenza santal (Beneedwar, Andharkota, Suihari, Rohanpur, Boldipukur). Durante la guerra di secessione del Bangladesh (1971) per 9 mesi segue i cristiani che si sono rifugiati in India. Dopo la guerra, ritorna a Rohanpur e trova la missione in stato di abbandono e saccheggiata: molte cose rubate e molte da riparare. Inizia il lavoro di ricostruzione e di aiuto alla gente rimasta senza nulla. Succeduto a P. Angelo Canton nella missione di Boldipukur, vi rimarrà 7 anni e mezzo. Considerava questi anni come i più belli della sua vita missionaria. Nel settembre 1991 viene chiamato in Italia e assegnato alla casa di Gaeta dove vi rimane fino al 2016 quando,per motivi di salute deve essere trasferito a Rancio di Lecco.

I funerali si svolgeranno martedì 10 aprile, alle ore 9:30 presso la cappella della casa di Rancio di Lecco. Seguirà la sepoltura presso il cimitero del P.I.M.E. a Ducenta.

Ricordiamolo nelle nostre preghiere.

 

P. SIMONE CAU (1935-2017)

ITM 62-75; BRS 75-78; ITM 78-08; IT 08-15; DEGE 15-17

Sabato, 16 settembre 2017, alle ore 14:00 presso la casa di Rancio di Lecco, per arresto cardiaco, è morto p. Simone Cau, di 82 anni, missionario in Brasile

Nato il 29 agosto 1935 ad Ittiri, nella provincia di Sassari, entra nel P.I.M.E. il 30 settembre 1953 a Ducenta.

Emette il giuramento perpetuo il 17 marzo 1961 e viene ordinato prete a Sassari il 7 aprile 1962. A parte gli anni trascorsi in Brasile (1975-1978), svolge la maggior parte del suo servizio in Italia, sia nell’insegnamento nei seminari dell’Istituto sia nella animazione missionaria.

Nel 2015, a causa delle precarie condizioni di salute, si era trasferito e viveva presso la casa di Rancio di Lecco.

Il funerale sarà celebrato martedì 19 settembre 2017, alle ore 9:30, nella cappella della casa di Rancio di Lecco e la salma sarà poi sepolta nel cimitero del suo paese natale, a Ittiri, in Sardegna.

Ricordiamolo nelle nostre preghiere.

Il 18 novembre 2016 è morto il signor Pio Pedercini, fratello di P. Lino Pedercini, missionario del PIME attualmente residente a Sotto il Monte.

Il funerale sarà celebrato lunedì 21 novembre 2016, alle ore 15:00, presso la chiesa parrocchiale di San Giovanni Bianco, BG

Ricordiamolo nelle nostre preghiere.

© Copyright Pontificio Istituto per le Missioni Estere - P.I.M.E.

Sede Generalizia: Via F.D. Guerrazzi, 11 00152 Roma - Italia - Tel. 06 5839151 Fax 06 583915228